NEWS

Attività stromboliana ed effusiva la sera del 08 febbraio 2014. Foto ripresa da Davide Caudullo
Attività stromboliana ed effusiva la sera del 08 febbraio 2014. Foto ripresa da Davide Caudullo

Prosegue ancora l'attività stromboliana ed effusiva al nuovo Cratere di Sud-Est dell'Etna, iniziata lo scorso 21 gennaio.

Nella giornata del 07 febbraio, dal settore occidentale del cono, veniva prodotta una vivace attività esplosiva con getti incandescenti alti fino a 200 metri oltre l'orlo craterico (prime due foto sotto); l'attività non era accompagnata da alcuna emissione di cenere, ed è proseguita senza particolari variazioni fino alla serata, quando ha iniziato gradualmente a diminuire in intensità, cessando del tutto nella mattina successiva. Contemporaneamente, anche l'effusione lavica da alcune bocche poste alla base orientale del cratere aveva importanti fluttuazioni, e consisteva nella produzione di ripetute colate che si sovrapponevano.

L'attività esplosiva, è ripresa nel primo pomeriggio del 08 febbraio, quando era accompagnata dalla formazione di boli di cenere che hanno formato un plume diretto verso est (terza foto sotto) e allo stesso tempo, una nuova colata veniva spinta verso la parete occidentale della Valle del Bove. Nel corso della serata e della notte seguente, è nuovamente cessata la produzione di cenere, mentre proseguiva in maniera grossomodo identica, l'attività stromboliana che è poi terminata tra la mattina e il primo pomeriggio del 09.

Il cratere non produceva più nessuna attività, fino alle 17:00 circa, quando iniziavano debolissime emissioni di cenere diluita da un settore centrale del cono (quarta foto sotto), che sono aumentate nelle ore successive.

Attività stromboliana la sera del 07 febbraio, ripresa da Sascha Di Bartolo
Attività stromboliana la sera del 07 febbraio, ripresa da Sascha Di Bartolo
Esplosioni stromboliane con emissione di cenere la sera del 08 febbraio. Foto ripresa da Boris Behncke
Esplosioni stromboliane con emissione di cenere la sera del 08 febbraio. Foto ripresa da Boris Behncke
Attività stromboliana ed effusiva il 07 febbraio. Foto ripresa da Davide Caudullo
Attività stromboliana ed effusiva il 07 febbraio. Foto ripresa da Davide Caudullo
Le prime debolissime emissioni di cenere dal cratere nel pomeriggio del 09 febbraio. Foto ripresa da Giorgio Costa
Le prime debolissime emissioni di cenere dal cratere nel pomeriggio del 09 febbraio. Foto ripresa da Giorgio Costa

Anche nel corso della notte tra il 09 e il 10 febbraio, l'emissione di cenere è stata sostituita da un'energetica attività stromboliana stavolta prodotta da una bocca posta tra la zona centrale e l'orlo orientale del cratere, che lanciava materiale piroclastico incandescente sui fianchi del cono. All'alba, l'attività proseguiva senza particolari variazioni (foto sotto) e un bagliore continuo veniva prodotto da un'apertura sull'alto fianco orientale (la stessa che produsse la prima colata di questo ultimo episodio di attività stromboliana la notte tra il 22 e il 23 gennaio); successivamente, una nuova bocca a monte della frattura eruttiva, produceva una frequente emissione di cenere (visibile nel video sotto), mentre dal cratere si innalzava un plume con modeste quantità di cenere, ma ricco in gas e vapore (frame sotto).

Il quadro eruttivo all'alba del 10 febbraio 2014. Foto ripresa da Boris Behncke da Tremestieri Etneo
Il quadro eruttivo all'alba del 10 febbraio 2014. Foto ripresa da Boris Behncke da Tremestieri Etneo

L'attività stromboliana è proseguita con alcune fluttuazioni nella mattina e nel pomeriggio della stessa giornata, anche se la copertura nuvolosa in quota ha impedito di osservare nel dettaglio l'intensità e la frequenza delle esplosioni; intorno le 15:30, venivano emessi boli di cenere spinti in direzione nord-est, con intervalli variabili da pochi secondi a diversi minuti. Nelle ore successive, anche le emissioni di cenere sono cessate, ma l'ampiezza del tremore vulcanico permane su valori in salita seppur con ripetute fluttuazioni (accanto).

Frame ripreso dalla webcam di EtnaTrekking posta a Schiena dell'Asino che mostra il plume di vapore e cenere e la bocca sul fianco orientale
Frame ripreso dalla webcam di EtnaTrekking posta a Schiena dell'Asino che mostra il plume di vapore e cenere e la bocca sul fianco orientale

Autore: Giorgio Costa

Pubblicato il: 10 febbraio 2014