NEWS

PHOTO: Turi Caggegi
PHOTO: Turi Caggegi

Nella serata del 24 settembre 2013 è proseguita l'attività esplosiva al Nuovo Cratere di Sud-Est (NSEC) dell'Etna. Dopo l'ultimo aggiornamento, l'attività è proseguita normalmente secondo quanto descritto fino alle 21:24 locali, quando è avvenuta un'esplosione notevolmente più energetica delle precedenti (primo frame sotto) col lancio di materiale incandescente per alcune centinaia di metri oltre l'orlo craterico del NSEC, e la successiva ricaduta sia sul fianco orientale (nella zona delle profonda fenditura del 27 aprile 2013) e nordorientale, sia sul cono occidentale del Cratere di Sud-Est.

A seguito dell'esplosione, per tutto il resto della nottata, la frequenza degli eventi è rimasta praticamente stabile, con intervalli che non superavano i trenta minuti di pausa; inoltre dopo questo forte evento, è aumentata l'intensità delle esplosioni che producono in base all'entità, un bolo di cenere spinto dal vento verso est, nordest. 

 

Nel corso della mattinata del 25 settembre, i fenomeni si sono mantenuti ancora sugli stessi livelli della notte. Alcune esplosioni sono state di forte intensità, la più forte di queste è avvenuta alle 11:30. Tutti, o quasi tutti gli eventi emettono materiale incandescente e boati di intensità variabile a seconda dell'esplosione, i più forti dei quali sono udibili anche dai paesi pedemontani.

Nel primo pomeriggio, l'attività prosegue ancora con le caratteristiche appena descritte e rimane ancora piuttosto stabile. Da segnalare due deboli emissioni di cenere avvenute alle 14:43 (simultaneamente ad un'esplosione al NSEC) e alle 16:13 anche alla Bocca Nuova, probabilmente al nuovo pit cretosi il 6 settembre 2013 (secondo frame sotto).

 

La pagina sarà aggiornata in caso di novità.

 

AGGIORNAMENTO 25settembre2013, 20:14: L'attività esplosiva al NSEC è progressivamente diminuita a partire dal primo pomeriggio di oggi, quando la frequenza degli eventi è andata aumentando. Al momento (20:14), l'ultima esplosione è avvenuta alle 18:51. Da allora non è più avvenuta alcun altra replica. Da notare il fatto che queste importanti fluttuazioni dell'attività sono avvenute anche negli scorsi giorni (in maniera minore). 

 

AGGIORNAMENTO 26settembre2013, 19:42: A partire dal pomeriggio del 25 settembre, l'attività esplosiva al NSEC ha iniziato ad aumentare notevolmente in frequenza, mentre l'intensità è rimasta sempre la stessa. Gli eventi avvengono dopo diverse ore di pausa e al momento (19:42) l'ultima esplosione osservata è avvenuta alle 18:33.

Esplosione stromboliana dal NSEC, accompagnata da una debole emissione di cenere dalla Bocca Nuova
Esplosione stromboliana dal NSEC, accompagnata da una debole emissione di cenere dalla Bocca Nuova

Autore: Giorgio Costa, Elia Finocchiaro

Scritto il: 25 settembre 2013