NEWS

Esplosione nella mattina del 08 novembre 2013 ripresa da Boris Behncke a Tremestieri Etneo
Esplosione nella mattina del 08 novembre 2013 ripresa da Boris Behncke a Tremestieri Etneo

Prosegue l'attività di esplosioni stromboliane al Nuovo Cratere di Sud-Est (NSEC) dell'Etna, iniziata cinque giorni fa. 

Dopo l'ultimo aggiornamento, non si sono avute grosse variazioni nella fenomenologia degli eventi che consistono nella formazione di grosse esplosioni stromboliane (che lanciano materiale incandescente per diverse centinaia di metri oltre l'orlo craterico) accompagnate o seguite dalla formazione di grossi boli di cenere che si innalzano sopra la cima del vulcano per poi essere disperti dal vento dominante (foto sopra e sotto). Per quanto riguarda la frequenza, dalla serata del 07 è notevolmente aumentata, e fino alle 04:22 del giorno successivo non si è osservata nessuna esplosione, mentre nel corso della stessa giornata (08 novembre 2013) si è assistito ad un andamento più stabile degli eventi che si sono verificati ad intervalli variabili da alcuni minuti a diverse ore. In alcuni casi non si è avuta nessuna esplosione per oltre cinque ore (durante la notte appena trascorsa l'unico evento è avvenuto alle 03:10 circa), mentre sono stati diversi durante la mattina del 09 i fenomeni osservati, tra cui quello delle 12:13 che sembra essere quello maggiore registrato attualmente nel corso della giornata. Quasi tutti gli eventi hanno un'entità piuttosto alta, e si nota una grande quantità di cenere emessa durante ogni singola esplosione, che inoltre, fa ricadere materiale incandescente sui fianchi del NSEC (foto accanto, sotto), e raramente anche sul vecchio cono.

I fenomeni sono prodotti da due bocche all'interno del cratere, la prima situata nella zona centrale, la seconda invece è più occidentale e occasionalmente nei giorni scorsi si è osservata un'esplosione simultanea. 

Forti boati sono stati uditi dai paesi pedemontani.

Al momento (17:50), le ultime esplosioni sono avvenute alle 15:12, 16:36 e 17:32 e non si osservano importanti variazioni nell'ampiezza del tremore vulcanico che oscilla sui valori degli scorsi giorni.

 

Autore: Giorgio Costa

Pubblicato il: 09 novembre 2013

PHOTO: Boris Behncke
PHOTO: Boris Behncke
PHOTO: Davide Gentile
PHOTO: Davide Gentile

Il bolo di cenere prodotto dall'esplosione del NSEC alle ore 15:12 locali del 09 novembre 2013, ripreso da Naso (ME) da Giorgio Costa
Il bolo di cenere prodotto dall'esplosione del NSEC alle ore 15:12 locali del 09 novembre 2013, ripreso da Naso (ME) da Giorgio Costa

AGGIORNAMENTO 18:53: Nell'ultima ora sono state osservate quattro esplosioni, rispettivamente alle 18:06, 18:11, 18:38 e 18:40.