NEWS

Il bolo di cenere prodotto dall'emissione avvenuta alle 14:11 del 21 settembre 2013
Il bolo di cenere prodotto dall'emissione avvenuta alle 14:11 del 21 settembre 2013

Proseguono le deboli emissioni di cenere al Nuovo Cratere di Sud-Est (NSEC) dell'Etna, iniziate lo scorso 3 settembre e continuate in maniera fortemente discontinua per alcune settimane. Dopo l'ultimo aggiornamento si sono avuti tre relativi giorni di pausa: intorno le 00:16 del 20 settembre, un'altra esplosione è avvenuta al medesimo cratere, possibilmente con la fuoriuscita di materiale caldo. Per il resto della notte non sono state osservate altre repliche, mentre al mattino, un peggioramento delle condizioni meteo ha precluso le osservazioni in quota. In serata, la visibità è progressivamente migliorata, ed è stato possibile constatare che la frequenza delle emissioni era aumentata, seppur l'intensità sembrava essere invece diminuita. In nessun caso è stato visibile materiale incandescente uscire dal cratere e a partire dalle 00:00 circa del 21 settembre, sembra che i fenomeni siano nuovamente andati in progressiva diminuzione. Nel corso della mattinata di oggi, il continuo passaggio di corpi nuvolosi in quota non ha permesso la continua osservazione dell'area sommitale. Un'altra breve sequenza di eventi esplosivi è avvenuta a partire dalle 14:11 quando la visibilità è leggermente migliorata per alcuni minuti, e sono state osservate almeno tre emissioni.

 

L'attività in corso è ancora molto discontinua, il che indica che il magma all'interno del condotto del NSEC è stazionato ancora in un punto basso, quindi è ancora poco probabile che possano ricominciare a breve gli eventi di fontane di lava che hanno caratterizzato le attività del vulcano negli ultimi anni. La causa di queste emissioni è la pulizia del condotto del cratere, dopo i quattro mesi di toale pausa dopo i parossismi di febbraio-aprile 2013. Restate sintonizzati in caso di novità.

 

Un ringraziamento a Mirko Toro per la collaborazione.

La pagina verrà aggiornata in caso di novità.

Autore: Giorgio Costa ed Elia Finocchiaro

Scritto il: 21 settembre 2013